3
Siamo stati i primi settimana scorsa a parlare dell'interessamento di Mauro Icardi al Monza. Da quel giorno le voci si sono intensificate, ma non è mai arrivata una smentita ufficiale da parte del Monza. L'ex Inter, rientrato in Italia (un caso?) negli scorsi giorni, è un obiettivo vero di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Non è fantamercato, insomma, come sussurravano alcuni operatori di mercato quando il rumors stava diventando notizia.
Intendiamoci, l'operazione Icardi non è semplice, tutt'altro. Vanno convinti gli sceicchi del Psg a cedere il giocatore in prestito e, soprattutto, a pagare una parte del lauto ingaggio. All'ipotesi Monza l'entourage del giocatore sarebbe molto entusiasta: Icardi non può più perdere tempo e deve giocare con continuità. A Milano l'attaccante argentino ha ancora un appartamento e tante legami. Per arrivare nella vicina Monza è un attimo arrivare. La moglie - agente, infine, avrebbe la possibilità di tornare a lavorare in Tv: per lei si potrebbero riaprire le porte di Mediaset. 
Da Icardi alle prossime manovre di mercato: il Monza ha già portato a casa Cragno, Carboni, Ranocchia e Sensi. Sta nascendo una squadra con una forte connotazione italiana e si andrà avanti così. Candreva della Sampdoria e Birindelli del Pisa sono i prossimi obiettivi dopo il colpo di Pessina, ma occhio alle sorprese. Perché questo Monza, in vista del suo primo campionato di serie A, vuole continuare a stupire. In città il fermento è altissimo: gli abbonamenti della Curva Pieri sono stati esauriti in poche ore e l'UPower Stadium è pronto a vestirsi a festa per la prima in casa contro il Torino.