118
Morgan, fondatore ed ex leader dei Bluvertigo che quest’anno duetta con Bugo, punta il dito contro l’organizzazione del Festival di Sanremo, che non gli ha permesso di provare la canzone: "Volevo fare la conferenza stampa, non mi è stato detto di sì. Volevo dire tante cose...Non ho potuto provare il pezzo, la cover, vogliono che vada sul palco senza provare.

Penso di non essere stato valutato né come musicista né come esperto della canzone italiana. Eppure il pubblico sa che conosco molto meglio io la canzone italiana di tanti altri che parlano. Amadeus può fare ben poco. Io non pretendo che lui si dedichi a me, vorrei solo che mi venga garantito un minimo sindacale. Le prove sono tre, non me ne hanno fatte fare nemmeno una. Salirò sul palco? Tu cosa faresti? Mi vergogno di me stesso, non vado sul palco senza aver provato. Sono un professionista.
Non è professionale costringere uno come ad andare sul palco senza aver provato. Avrei fatto anche il direttore d'orchestra con il giusto trattamento. Bugo è d'accordo? E' teso, non ha l'esperienza che ho io. Non capisce. Se non mi presento mi squalificheranno, credo. Ma non ho il regolamento sottomano. Forse c'è scritto che bisogna fare tre prove, io non ne ho fatta nessuna. Alla fine io me la cavo sempre, lo so fare, il mestiere. Ma non si può trattare così le persone. Non c'è rispetto per la carriera, per la musica e soprattutto del pubblico, che determina il gradimento. Questo è il palco più importante che c'è, non si può andare su alla carlona, senza fare le prove. Amadeus mi ha visto provare? E' una bugia.

Stamattina ho scritto una lettera e l'ho mandata ai giornalisti amici e al Direttore della Rai, che non mi ha risposto. L'ho mandata ad Amadeus, che non mi ha risposto. Vorrei solo cantare la canzone e provarla come fanno i professionisti. Questo è un posto di lavoro che mi devo meritare".