67

Pjanic, Khedira, Marchisio. La lista dei titolari del centrocampo bianconero, salvo clamorose svolte di un mercato che li vede corteggiati e corteggiabili a livelli diversi, dovrebbe iniziare così. Una lista che ha ancora un buco grande come una casa per il quarto titolare, quello che è venuto a mancare in maniera decisiva nella stagione appena conclusa anche al netto di un Principino in continua rincorsa della condizione giusta dopo il grave infortunio. Mentre il ruolo di gregario attende di vedere che il mercato in uscita possa sgranare la rosa di quelli già presenti per capire se debba essere solo sfoltita o pure rinnovata (da Sturaro a Rincon fino al già partente Lemina), ecco che un profilo internazionale continua ad essere atteso con particolare smania da Max Allegri. In quest'ottica, rimane Steven N'Zonzi ancora ad occupare la pole position tra i grandi obiettivi del centrocampo, mentre Mino Raiola spinge giorno dopo giorno per riaprire il capitolo Blaise Matuidi nonostante i cattivi rapporti col Psg. Una trattativa, quella legata a N'Zonzi, come altre già imbastite e in attesa che la Juve decida in ultima istanza di completare l'operazione o virare verso altri obiettivi. 

IL PUNTO - Non c'è giorno che dalla Spagna non rimbalzino dichiarazioni, anche piuttosto contrastanti, del presidente del Siviglia Castro e il ds Arias. Il numero uno del club andaluso predica apertura nei confronti della Juve, pur confermando la volontà di realizzare complessivamente i 40 milioni previsti dalla clausola rescissoria rilancia anche la possibilità di individuare una formula che possa agevolare l'operazione accontentando così lo stesso N'Zonzi. Pugno duro invece di Arias, che in ogni dichiarazione ribadisce la necessità di passare dalla clausola per liberare quello che rimane un punto di forza del suo nuovo Siviglia. La Juve, in tutto questo, dopo aver presentato una seconda offerta superiore ai 30 milioni di parte fissa più bonus, prima di passare alla fase 'clausola trattabile' continua a sondare il mercato per valutare alternative più accessibili se di pari valore. N'Zonzi intanto ha già detto sì alla Juve e continua a premere col Siviglia per scendere a più miti consigli, Allegri dal canto suo lo ritiene perfetto per completare il suo centrocampo al fianco proprio dei vari Pjanic, Khedira e Marchisio. Le carte in tavola sono scoperte, alla Juve spetta la prossima mossa.

@NicolaBalice