Commenta per primo
Dopo la vittoria in Europa League, Maurizio Sarri è soddisfatto ma non si accontenta: “Abbiamo fatto molto bene fino al 3-0 - dice a Sky - dopo abbiamo preso gol essendo un po’ superficiali, dando la partita per chiusa. Non mi è piaciuto il secondo tempo, dove ci siamo accontentati di gestire, quando invece diamo il meglio andando a fare la partita. In ogni caso la prestazione è buona, anche se ripeto potevamo fare meglio nella ripresa. Questa è una squadra che per caratteristiche fa meglio quando prova a far male all'avversario, non quando vuole far trascorrere il tempo.

Gabbiadini? Non è solo un vice-Higuain. Può fare quel ruolo, può fare anche l’esterno. È in crescita dal punto di vista fisico. Per noi è un’arma più che importante, alla lunga sarà determinante. Sono più contento per il primo gol che per il secondo, il primo era da attaccante vero, il secondo rientra nelle sue caratteristiche. Insieme a Higuain? Nel quarto d'ora finale a Carpi è stata utilizzata questa soluzione, con Callejon, Gabbiadini ed Insigne dietro ad Higuain. Nelle altre gare non ne abbiamo avuto bisogno, ma sicuramente è una soluzione praticabile".