53
Il Napoli vince a Cagliari, ma Allan continua ad essere un caso aperto. Entrato all’83’ nella gara vinta la scorsa settimana con l’Inter, per la trasferta in Sardegna Gattuso ha scelto di non convocarlo. “Allan che non si è allenato come piace a me. Ha fatto delle grandi camminate. E resta a casa”.

SCONTENTO - Non c’è più spazio per bizze. Il tempo dei mugugni è finito: chi non è contento, o comunque non dà il massimo, resta fuori. E Allan, in questo momento, è tutto fuorché felice di essere al Napoli. Voleva andare via un anno fa, quando sull’onda di prestazioni eccellenti il PSG aveva presentato un’offerta formale. De Laurentiis ha scelto di trattenerlo, allora e anche a gennaio. Il brasiliano infatti ha provato a forzare la mano anche poche settimane fa, ma i discorsi tra Napoli e Inter per uno scambio con Vecino si sono rapidamente arenati, per la netta differenza nella valutazione dei cartellini dei giocatori.
FUORI ROSA? - SI è parlato anche di rinnovo con il Napoli, ma la proposta della società non ha soddisfatto il brasiliano: 3 milioni a stagione (contro i 2 che percepisce attualmente), con clausola rescissoria alta, altissima, da 60-70 milioni di euro. Troppo, secondo il giocatore, che firmerebbe solo con clausola sensibilmente più bassa. La distanza è ampia, ci sarà un aggiornamento tra un paio di settimane, ma con poca fiducia tra le parti. Allan è dispiaciuto, e il suo stato d’animo si ripercuote su rendimento e intensità degli allenamenti. Il rapporto con Gattuso non è compromesso, ma è sincero e schietto: se non ci sarà un’inversione di tendenza, non verrà preso in considerazione, e rischia anzi di essere messo fuori rosa. In attesa di nuovi sviluppi estivi tra Inter o PSG...