2
Il Napoli Primavera vola come non mai e, dopo i tanti flop degli anni passati, i rischi retrocessione e le rivoluzioni che di stagione in stagione non hanno portato risultati, finalmente vede il traguardo dei playoff come possibili. Merito del lavoro di un allenatore come Nicolò Frustalupi che la piazza napoletana l'ha già conosciuta ai tempi di Walter Mazzarri di cui era il vice e da cui si è staccato per intraprendere una carriera da primo allenatore ripartendo dai giovani. E il suo Napoli, come detto, vince e convince al punto da essersi portato al secondo posto davanti a corazzate ben più quotate alla vigilia e a -5 dalla Roma capolista. Il suo lavoro si sta rendendo utile anche per la prima squadra allenata da Luciano Spalletti che ha più volte attinto dal vivaio per le sue convocazioni. E fra i giovani che stanno ben figurando c'è anche il talento di Giuseppe Ambrosino.

TUTTO PER IL NAPOLI - Attaccante centrale classe 2003, Ambrosino è al primo vero anno di esplosione in maglia azzurra. Lui che arriva da Procida, dove è nato e cresciuto e dove il padre, anche lui ex-calciatore, gli ha trasmesso la passione per il pallone. Napoli e il Napoli sono da sempre stati un sogno al di là del mare e quando c'è stata l'occasione di inserirsi nel vivaio partenopeo non ci ha pensato su due volte. Il costo è stato alto a livello di impegno perché quotidianamente Giuseppe e la famiglia in traghetto si spostavamo per consentirgli di allenarsi con la squadra. Indossare la 10 azzurra oggi con la Primavera è ovviamente qualcosa di magico per un ragazzo che per il Napoli ha fatto di tutto. 
SVOLTA IN ESTATE - Eppure non è sempre stato tutto rose e fiori per Ambrosino che due anni fa con gli allievi nazionali collezionò soltanto 9 presenze. Il passaggi in Primavera 2 lo ha aiutato a prendere minuti ma è durante le ultime due estati che per l'attaccante classe 2003 è arrivata la svolta. Muscolare e fisica soprattutto perché oltre allo scatto nel breve ha iniziato ad abbinare un fisico che lo aiuta nel sostenere gli scontri fisici e la protezione della palla. Una svolta che lo ha portato quest'anno ad un inizio di stagione stratosferico con 5 gol e di cui due segnati alla Juventus e uno al Milan a cui ha aggiunto anche 1 dei suoi 3 assist stagionali.

ESORDIO, CONTRATTO E MERCATO - Prestazioni importanti che l'avevano portato anche ad essere convocato nell'Italia Under 19 dal ct Carmine Nunziata prima di fermarsi per un piccolo problema muscolare. Da tenere sotto osservazione, come la sua situazione contrattuale, che è ancora in divenire, dato che ancora il Napoli non lo ha blindato facendogli firmare il suo primo contratto da professionista. La scorsa estate tanti club di Serie B e Serie C hanno provato l'assalto trovando però il muro del club e del giocatore che sogna da sempre l'esordio in prima squadra. Occhio però al mercato perché tanti osservatori si sono già appuntati il suo nome sui propri taccuini e diversi club dall'estero stanno pensando all'affondo (praticamente gratis data la situazione contrattuale) già a gennaio. Resisterà ancora la volontà del ragazzo? Il Napoli ha un gioiello fra