545
Napoli-Atalanta è la partita dalle mille emozioni. Partiamo da un dato: la squadra di Spalletti ha subito 4 gol nelle prime 14 partite stagionali, e 8 nelle ultime 3. Dei quali tre stasera contro l'Atalanta. Agli azzurri non sono bastate le reti di Zielinski e Mertens, Gasperini esce dallo stadio Diego Armando Maradona col sorriso sulle labbra e tre punti in tasca. 

La gara si era indirizzata subito sui binari nerazzurri grazie al gol di Ruslan Malinovskyi che dopo appena sette minuti infila il pallone all'incrocio dei pali; al 40' la pareggia Piotr Zielinski. A ribaltare la gara e portare avanti il Napoli è Dries Mertens all'inizio della ripresa con una ripartenza a campo aperto. L'Atalanta però non molla, e dopo essersi vista un rigore prima concesso e poi tolto dall'arbitro Mariani (presunto fallo di mano di Mario Rui su tiro di Ilicic) la pareggia al 66' con un destro potente di Merih Demiral che si infila sotto la traversa. A 20' dalla fine arriva il gol che decide la gara, un piattone sinistro dal limite dell'area firmato da Remo Freuler.