28
Tra i talenti emergenti nella prima parte di stagione c'è sicuramente Armand Laurienté. L'esterno francese ha avuto un grande impatto in Serie A, firmando con il Sassuolo praticamente nelle ultime ore di mercato. Arrivato per 10 milioni più 2 di bonus dal Lorient, è un altro dei colpi riusciti in casa neroverde. Sul 24enne francese sono finiti già gli occhi di alcuni club di Serie A, tra cui quelli del Napoli, che lo ha già affrontato al Maradona lo scorso 29 ottobre (nonostante l'espulsione, Laurienté è stato l'unico a tenere in apprensione la difesa azzurra).

OUT LOZANO - Non c'è fretta da parte del Napoli, dato che il mercato di gennaio difficilmente porterà innesti, visto l'ottimo rendimento da parte di ogni singolo elemento della rosa. Così il ds Giuntoli guarda al futuro, inizia a lavorare già per il Napoli che verrà. E in questo futuro potrebbe non esserci Hirving Lozano, che sogna un'esperienza altrove, con le sirene della Premier che iniziano a farsi sentire. Senza dimenticare che il messicano pesa non poco sulle casse azzurre col suo ingaggio da circa 6 milioni di euro lordi a stagione, che ne fanno il calciatore più pagato della rosa alla pari di Osimhen.

IN LAURIENTÉ - Il Napoli non vorrà farsi trovare impreparato in caso di partenza dell'ex PSV. Così ecco che iniziano i vari sondaggi, tra cui proprio Laurienté. C'è l'interesse da parte del club azzurro, che ha sondato il terreno con l'entourage del calciatore e sarebbe pronto ad affondare il colpo nella sessione estiva di mercato. Negli anni sono state diverse le trattative con il Sassuolo, l'ultima ha portato Raspadori alla corte di Luciano Spalletti. La società neroverde non farà sconti e in soli tre mesi il valore del calciatore è almeno raddoppiato: occorreranno almeno 20-25 milioni per portarlo via dal Sassuolo, con il prezzo che potrebbe ancora lievitare qualora Laurienté dovesse rendersi protagonista di una grande seconda parte di stagione.