Commenta per primo

S’è scoperto il perchè di tanti incidenti: per la vendita on line il Napoli deve ampliare il proprio sito. E’ incredibile, 90 poliziotti e 100 steward per tenere a bada 7000 scalmanati: dalla trasferta col Villareal tutto sarà risolto via web. Era ora e possiamo brindare con i pochi che hanno combattuto questa battaglia: Oltre ha vinto, il Napoli smetterà di alimentare ai botteghini del San Paolo incidenti e disordini.

Un quartiere a sottosopra: pistole, coltelli, energumeni e minacce, la notte dopo l’Udinese è stata l’ultimo inferno. Ha dovuto decidere la Questura per mettere fine alla vergogna. Merolla svela: “Bisognava già farlo ma non erano pronti. Anche perchè vorremmo essere sicuri che i biglietti non finiscano nella mani dei bagarini”.

Di tante altre cose vorremmo certezze, ad esempio che Fuorigrotta possa avere una vita normale senza doversi barricare quando gioca il Napoli. “Parlerò alla società, bisogna garantire l’ordine e la sicurezza.Il Comune fa sempre quello che deve fare”, dice il Sindaco.

Ma come?   Certamente non dandola sempre vinta a De Laurentis.

Il Napoli deve pagare i fitti arretrati, che superano 1 milione di euro, e costruirsi uno nuovo stadio proprio. Il Comune aiuti il club mettendo a disposizione i suoli e con la vendita o il fitto dei terreni e gli oneri di urbanizzazione, riconverta il San Paolo in struttura a disposizione della città!

Questo è fare gli interessi dei napoletani e di Napoli.

Nel frattempo registriamo che i progetti sulla comunicazione di De Laurentis languono: doveva già essere partito Napoli Channel la tv del Napoli, dovrebbe essere già attivo lo store per i giovani tra discoteca e ristorante, sopratutto non si hanno notizie della cittadella dello sport per le giovanile sul modello Masia del Barcellona.

Tante parole, attendiamo.