17
Nell'ultimo periodo Aurelio De Laurentiis è rimasto un po' in ombra, dietro le quinte. Ci sono state un paio di interviste dove è stato un vero fiume in piena, ma per quanto riguarda la presenza in pubblico si è visto veramente poco, soprattutto al seguito della squadra tra campo ed eventi. Nel primo ritiro di Dimaro, infatti, De Laurentiis non è mai uscito allo scoperto restando quasi tutto il tempo in hotel. Mai successa l'assenza totale in Val di Sole e fino ad oggi è stato lo stesso anche a Castel di Sangro. 

ARRIVA ADL - Il Napoli oggi è impegnato nell'ultima amichevole in Abruzzo, contro l'Espanyol. Nei tre precedenti match De Laurentiis non è stato presente neanche sugli spalti, nonostante fosse al seguito della squadra in ritiro. Eccolo arrivare per il fischio d'inizio, prima uscita ufficiale con al suo seguito il presidente FIGC Gabriele Gravina. Il presidente del Napoli si è andato ad accomodare in panchina al fianco di Spalletti e del ds Giuntoli.

NERVI TESI - 
Una gara tranquilla per quasi tutto il primo tempo quella tra Napoli ed Espanyol. Ma al 44' è cambiato tutto: accenno di rissa tra le due squadre con Osimhen e un membro della panchina spagnola i più accesi. Da lì si è incattivito il match con diversi colpi proibiti da un lato e dall'altro. Al 46', dopo un doppio fallo da parte dell'Espanyol è scattato il presidente De Laurentiis che è andato a lamentarsi per l'operato dall'assistente dell'arbitro. Toni ancora più accesi al duplice fischio, con lo stesso De Laurentiis che ha discusso animatamente con l'arbitro Scatena.