Commenta per primo

Mazzarri ieri mattina ha cercato di dare un forte scossone a tutti: c'è il Bayern Monaco e non si può perdere la testa dietro al risultato dell'altra sera. Già, è davvero un problema di testa quello accusato dagli azzurri che da un bel po' di tempo non hanno fatto altro che pensare alla supersfida contro il team di Jupp Heynckes, una delle più forti squadre europee, se non la migliore.

Riguardando quello che è successo l'altra sera, il concetto del tecnico toscano è andato a farsi benedire, visto la prestazione irriconoscibile della squadra del cuore, dai tre tenori che non hanno saputo cantare, ai due centrocampisti centrali sempre bloccati, a una difesa fatta a pezzi da un Parma che ha mandato in frantumi il record di imbattibilità di De Sanctis con 327' totali. Tuttociò per il male oscuro accusato per la Champions.

(Leggo - Edizione Napoli)