75
Questa sessione di mercato è molto particolare per il Napoli. Rispetto agli anni passati ci sono stati un bel po' di innesti. Ben quattro finora, ma almeno altri due ne arriveranno, con Kepa e Raspadori in pole per vestire l'azzurro. Dall'altro lato, però, ci sono stati degli addii molto pesanti. Insigne, Koulibaly, Mertens, Ghoulam, Ospina. Calciatori importantissimi in campo ma allo stesso tempo uomini spogliatoio di grandissimo spessore. Chi conosce benissimo l'ambiente napoletano è Piotr Zielinski, che si appresta ad iniziare la sua settima stagione ai piedi del Vesuvio. 

TRA WEST HAM E LAZIO - Proprio Zielinski è un altro di quelli al centro delle vicende di mercato. Sul polacco c'è stato il pressing importante da parte del West Ham nell'ultima settimana. Il suo passaggio in Premier, però, non si è concretizzato e difficilmente è previsto un ritorno di fiamma. Zielinski vuole restare a Napoli, solo un'offerta di spessore con un ingaggio da 6 milioni di euro (rispetto ai 4 guadagnati in azzurro) avrebbe potuto farlo vacillare. In piedi c'è anche l'interesse da parte della Lazio che in caso di addio di Milinkovic si fionderebbe sul centrocampista del Napoli. Sarebbe una destinazione gradita, dato che a Roma ritroverebbe Sarri. Resta, però, il nodo ingaggio, dato che il più pagato in biancoceleste è Immobile (4 milioni netti). Zielinski ad oggi è pronto per rilanciarsi con la maglia del Napoli, in una stagione che avrà bisogno di trovare dei nuovi leader tecnici. Nel 4-3-3 di Spalletti potrebbe essere finalmente giunto il suo momento.