79
Il coronavirus e la rabbia degli italiani, secondo un sondaggio pubblicato dal Corriere della Sera. Emerge un quadro che descrive un’Italia che ha paura. Quasi due italiani su tre (il 63%) sono convinti che il disordine sociale e la divisione ostacoleranno l’uscita dalla pandemia. Il 35% dei nostri connazionali invece si dichiara più arrabbiato rispetto a prima. E la retorica della coesione nazionale? Ci crede meno della metà degli italiani, visto che il 58% prevede che nei prossimi mesi prevaranno o sentimenti di chiusura verso il prossimo. 

Leggendo i risultati di questo sondaggio, tornano alla mente le dichiarazioni del vicesegretario della Lega Giancarlo Giorgetti, che dopo un prolungato silenzio nei giorni scorsi aveva parlato alla Stampa: “In giro c’è tanta gente davvero disperata e i politici dovrebbero dare l’esempio invece di soffiare sul fuoco. Devono stare attenti, il Paese esplode. Fare critiche, ma con equilibrio, evitando le pagliacciate”.