Commenta per primo
Davide Nicola non ha dubbi. Dalla trasferta di domani a Bologna il suo Genoa deve tornare con in tasca i tre punti: "Giochiamo in Emilia, terra di motori, e io mi aspetto di vedere un turbo-Genoa - ha dichiarato il tecnico nella conferenza della vigilia - Ora abbiamo delle consapevolezze e delle certezze in più e se ragioniamo da squadra possiamo migliorare. Tre risultati utili consecutivi fanno piacere ma sono pochi. La nostra condizione ci permette di accelerare". 



Di fronte ci sarà però un avversario che sta attraversando un ottimo momento di forma e sogna di poter agganciare il treno per l'Europa: "Il Bologna è fortissimo - ha proseguito Nicola - ha ritmo e intensità ma noi non vogliamo essere da meno. Mi aspetto un Bologna competitivo ma anche la voglia nostra di migliorar. Sicuramente l'equilibrio fra il produrre e il non subire crea la situazione di avere più continuità ma è la prestazione ciò su cui mi focalizzo".

Infine una riflessione sul collega Mihajlovic e sulla vicenda personale che lo sta riguardando: "Non devo dire chissà che cosa. Comprendo chi subisce situazioni forti dal punto di vista emotivo. Ti porta ad uno scombussolamento ma se hai valori sani riesci a trovare un senso nuovo. Questo accadimento ha riunito le componenti".