114
Non s'ha da fare. Il Milan ha deciso, il nuovo stadio, se e quando si farà, non sorgerà nella zona Portello di Milano. Le parole di Berlusconi non lasciano spazio ad interpretazioni, il club rossonero continuerà a giocare le sue partite in casa al Meazza, senza cercare, al momento, aree nuove per costruire un nuovo impianto. Un clamoroso dietrofront legato, secondo quanto trapela da via Aldo Rossi, agli elevati costi di bonifica della zona accanto a Casa Milan, una scelta che andrà però incontro a conseguenze economiche. Fondazione Fiera è forte dei contratti firmati, motivo per il quale il Milan rischia di pagare una penale stimata tra i 4 e gli 8 milioni di euro. Entro il 28 settembre, quando è in programma una riunione del Comitato, il presidente di Fondazione Fiera Benito Benedini proverà ad incontrare Silvio Berlusconi e cercare di risolvere questa situazione, così da evitare eventuali cause legali. La scelta è comunque fatta, niente stadio al Portello per il Milan.