Commenta per primo

Parla il centrocampista rossonero: "Più che colpo di mercato passavo per una mazzata. Ma ho battuto le critiche. Non mi piace essere chiamato Nocerinho: sono fiero di essere italiano. Da ragazzino guardavo il derby in tv, mi piaceva Shevchenko".