713
Non solo Investcorp vuole il Milan. Nonostante la trattativa col fondo con sede in Bahrein proceda senza intoppi e spedita verso una firma preliminare propedeutica ad un closing previsto alla conclusione della stagione - per un corrispettivo di 1,2 miliardi di euro - dall'Inghilterra arrivano indiscrezioni importanti in merito ad altri soggetti interessati a rilevare la proprietà del club rossonero da Elliott. Sky Sports News riferisce che il fondo RedBird Capital Partners ha avanzato una proposta formale da un miliardo di euro per l'acquisizione del Milan.

CHI E' REDBIRD - Fondo con sede negli Stati Uniti, RedBird ha già operato dei significativi investimenti nel mondo del calcio e dello sport, come dimostra l'ingresso nel capitale sociale di Fenway Sports Group, la controllante del Liverpool e della franchigia di baseball dei Boston Red Sox, con l'acquisto del 10% delle quote per 750 milioni di dollari. Considerevole anche l'operazione condotta con India Dream Sports, azienda che organizza gare di cricket fantasy per milioni di indiani, e il proprio coinvolgimento nel Tolosa, club che milita nella Ligue 1, il massimo campionato di calcio in Francia. RedBird è stata fondata da Gerry Cardinale, un ex partner di Goldman Sachs, e gestisce 6 miliardi di dollari di investimenti in settori tra cui beni di consumo, servizi finanziari e telecomunicazioni, media e tecnologia.
NESSUNA SMENTITA - Secondo questi rumors, RedBird spera di sfruttare questa fase delle contrattazioni tra Investcorp (che rimane in netto vantaggio) ed Elliott per inserirsi e tentare un sorpasso, alla luce del fatto che il periodo di esclusività si è concluso. Secondo quanto appreso da calciomercato.com da fonti interne al fondo presieduto da Paul Singer, non arrivano smentite su questa nuova offerta per il passaggio di proprietà del Milan.