Commenta per primo

«Verrò a Novara, le mie promesse le mantengo». Michel Platini il presidente dell’Uefa sarà in tribuna al «Piola» il 29 aprile prossimo per assistere a Novara-Juventus.

E’ un impegno che si era preso nell’ottobre di due anni fa quando il Novara perse il «derby» con il Torino e lui ebbe modo di «confessare» la sua passione per i colori azzurri (dopo quelli bianconeri, s’intende).
Ma perché il Novara? «perché è un po’ la mia squadra, le mie origini sono da quelle parti, ad Agrate Conturbia» aveva confessato. Al Novara, dove la dirigenza (presidente Accornero e ad De Salvo) sono di fede bianconera, non persero tempo. Inviarono una lettera al presidente Uefa per complimentarsi e invitarlo a Novara per vedere la «sua» squadra.
Platini non rispose subito anche se fece sapere di aver particolarmente gradito quell’invito. Forse neppure il «tifoso» Platini credeva nella promozione del Novara calcio. Più avanti, quando gli azzurri stazionavano nei quartieri alti della classifica, il tifoso illustre intervenne comunicando la sua intenzione di essere in tribuna «quando gli azzurri giocheranno la loro prima partita al “Piola” in serie A». Uno stimolo in più per l'impresa che si stava concretizzando. A promozione ottenuta arrivarono anche i complimenti di Platini.