Commenta per primo
C'è il Palermo in corsa per la Champions e c'è il Palermo in partenza per il Sudafrica. I due grandi obiettivi, in fondo, sono strettamente connessi, li inseguono con ostinazione sei rosanero in edizione straordinaria: riconfermato dal c.t. Pim Verbeek l'australiano Mark Bresciano, gli azzurri Salvatore Sirigu e Mattia Cassani, l'attaccante uruguaiano Edinson Cavani, il difensore danese Simon Kjaer e il trequartista argentino Javier Pastore sono stati inseriti nelle liste dei pre-convocati per il Mondiale dai c.t. Lippi, Tabarez, Olsen e Maradona. Sono giorni di grande intensità, da una parte la sfida di Bergamo con l'Atalanta alle porte, dall'altra la corsa al Mondiale che segna la carriera di ogni giocatore. E, a parte l'esperto Bresciano, tutti i cinque giovani guerrieri rosanero hanno le carte in regola per spiccare il volo per il Sudafrica. E così, al culmine della stagione, il Palermo può raccontare le sue storie di gioventù e talento impreziosite da vittorie e record. Proprio Cassani è il giocatore che ha collezionato più presenze quest'anno, ben 36 (141 nel complesso in 4 stagioni, 29° della storia rosanero), una in più del capocannoniere Miccoli e del duo Nocerino-Kjaer. Gli 11 gol di Cavani sono un altro patrimonio per la squadra di Delio Rossi, bottino che l'uruguaiano potrà incrementare a Bergamo. E pure i tre gol di Pastore, alla sua prima stagione in Italia, costituiscono un biglietto da visita importante in prospettiva futura. (La Gazzetta dello Sport - Edizione Sicilia)