86
Non ci ha messo molto il Milan a innamorarsi di Lucas Paquetà. E’ bastata qualche partita. Così bruciante ai suo albori, la fiamma si è però velocemente corrosa. Da colpo Champions a flop in qualche mese, una parabola discendente che sembra senza fine. Acquistato nel gennaio del 2019 per un totale di circa 40 milioni (38,4 al Flamengo e 2,9 di commissioni agli agenti), ora il brasiliano spacca in due il Milan.


DUE POSSIBILITA' - La società rossonera è divisa. Una parte della dirigenza vorrebbe tentare un rilancio in extremis, con l’aiuto del (possibile) nuovo allenatore. La convinzione è che una rinnovata guida tecnica possa far tornare il sorriso sul volto del giocatore, e con esso la magia perduta. C’è chi invece pensa che Paquetà sia oramai fuori dal progetto tecnico. Certo, il ragazzo è ancora giovane, ma le sue chances le ha avute, e quella che filtra è una grande delusione per quel che poteva essere, e invece non è stato. 

IL PREZZO - Di sicuro, però, il classe ’97 non sarà svenduto. Paquetà pesa a bilancio ancora per 28,5 milioni. Per questo, per registrare una plusvalenza da un’eventuale cessione, il Milan dovrà incassare una cifra compresa tra 30 e 33 milioni di euro. Non meno. A gennaio Leonardo ha provato a portarlo a Parigi, ma le sue proposte non si sono mai avvicinate alle richieste del club rossonero. Il Benfica di Rui Costa è seriamente interessato, così come la Fiorentina: Commisso vuole fare un regalo ai suoi tifosi, e il brasiliano è un profilo ideale. Ma, per sedersi al tavolo con il Milan, servirà l’offerta giusta.


LA CHIAMATA - Anche perché il valore del brasiliano, seppur negli ultimi tempi offuscato, resta indubbio. Douglas Costa, esterno della Juve, di recente, nel corso di una diretta su Instagram, ha avuto parole al miele per il connazionale rossonero: “E’ forte, ma può diventare ancora più bravo. E’ sempre bello giocare insieme a lui”. Un elogio sincero e una sorta di chiamata in bianconero. Un segnale che, però, resterà inascoltato. Lo scorso dicembre Milan e Juve hanno parlato di un possibile scambio tra Bernardeschi e Paquetà, ma il dialogo si è interrotto dopo poco per un’incertezza di fondo proveniente da Torino. E, secondo quanto appreso da calciomercato.com, la Juve ad oggi ha chiuso totalmente la porta a Paquetà, in quanto non interessata.