Commenta per primo

"Il difficile viene adesso". Così mister Colomba apre la settimana che porta alla sfida casalinga con il Palermo. "Ora - spiega l'allenatore gialloblù - arrivano le gare che contano di più. Le partite più difficili sono le prossime, anzi la prossima. Cercheremo di stare attenti. Dopo le due vittorie che abbiamo ottenuto avremmo potuto avere una classifica importante, invece abbiamo una classifica ancora di sofferenza. Abbiamo solo risposto con i nostri risultati ai risultati che hanno fatto anche gli altri. E per fortuna che li abbiamo fatti questi sei punti... altrimenti il momento poteva anche essere più complicato di quello che è. La squadra dovrà cercare di giocare con la stessa concentrazione messa in campo nelle ultime due sfide. E' stato bravo Amauri certo, ma sono stati bravi anche gli altri a lottare e a difendere il risultato. In certi frangenti a Udine potevamo gestire meglio, certo. Ma alla luce di come sono
andate le cose va bene così. Dobbiamo proseguire su questa strada cercando di limitare al massimo e di evitare gli errori. Ora bisogna avere continuità - prosegue Franco Colomba - . Una buona squadra si vede alla distanza, non nella singola prestazione. Al Tardini arriva il Palermo. Se per alcuni tratti del campionato è stata un'incognita, adesso possiamo dire che è una certezza. Un mix di qualità fatto di giocatori di talento, di esperienza e giovani interessanti. Noi siamo alla ricerca costante di punti. Abbiamo fatto due risultati, ci serve il terzo e ne serviranno altri. Dobbiamo rimanere concentrati. Le vittorie sono una medicina importante solo se sono sfruttate nel modo giusto. Se sono guadagnate con il sudore e il sacrificio e se c'è la consapevolezza che arrivano solo in questo modo.