Calciomercato.com

  • Parma, D'Aversa: 'Felice per Darmian, ci aiuterà. Su Karamoh e il mercato...'

    Parma, D'Aversa: 'Felice per Darmian, ci aiuterà. Su Karamoh e il mercato...'

    Il tecnico del Parma Roberto D'Aversa presenta la trasferta di Udine: "La squadra sta abbastanza bene. Siamo consapevoli di aver disputato una buona partita con la Juventus anche se ci è mancato il risultato. Con il mercato ancora aperto ci saranno le solite problematiche, mi auguro che in futuro qualcosa cambi. Che gara mi aspetto? Affronteranno la partita con grande entusiasmo. L'Udinese ha concesso poco al Milan, giocando bassi e compatti e sfruttando le caratteristiche di alcuni giocatori. Abbiamo analizzato la nostra partita e quella dell'Udinese: noi abbiamo perso con un calcio d'angolo, loro hanno vinto nello stesso modo. Parlato con Tudor? Abbiamo un ottimo rapporto, ci siamo sentiti qualche mese fa. L'amicizia resta con il passare degli anni, oltre al rispetto. Finora ha fatto molto bene, e quest'anno ha cominciato con il piede giusto. Gli auguro le migliori fortune, ma dalla prossima partita. Cosa temere? L'Udinese è una squadra che porta avanti un preciso disegno tattico, indipendentemente da chi scende in campo. Possiamo avere delle difficoltà se non rimaniamo compatti, perché loro sfruttano molto l'ampiezza e dovremo cercare di contrastarli efficacemente. Karamoh proposto all'Atalanta? Non mi risulta nessuna proposta. Darmian? Molto bravo e con esperienza, sono molto felice e ci aiuterà molto, anche se domani non sarà a disposizione. Parma può creare problemi all'Udinese sulle fasce? Il sistema di gioco non ti dà particolari vantaggi; in fase di costruzione loro rimangono con i quinti larghi. Abbiamo studiato la partita contro il Milan, ma non sappiamo se domani giocheranno allo stesso modo. Quello che conta è avere voglia. Mercato chiuso? La domanda va fatta al direttore. La settimana scorsa avevamo cinque difensori, ora siamo più completi. Per domani, su Pezzella ho qualche dubbio, così come su Grassi e Kucka. Mi porterò questi dubbi fino alla fine, ma va bene così: quando la squadra migliora, i dubbi aumentano. Costruzione dal basso? Succedeva anche l'anno scorso ma si parlava solo di contropiede, sono aspetti che nel calcio ci sono e ci saranno sempre. Laddove ci sia la possibilità di costruire dal basso, lo facciamo, l'obiettivo è sempre quello di fare gol. Con la Juve abbiamo fatto bene, dobbiamo essere più concreti. Bisogna lavorare su tutto".

    Altre Notizie