554
Un passo falso importante da un lato e un punto guadagnato dall’altro. Fra Parma e Milan, nel primo anticipo nonché lunch match della 34esima giornata di Serie A finisce 1-1 con tanti rimpianti da entrambe le parti. Gli uomini di Gennaro Gattuso soffrono un Parma solido per gran parte della gara e, nonostante il vantaggio estemporaneo di Castillejo fanno harakiri nel finale concedendo una punizione dal limite agli emiliani trasformata magistralmente da Bruno Alves.
 
In un primo tempo in cui il Milan fatica ad ingranare è dai piedi di Ceravolo (fermato in uscita da Donnarumma), Kucka (in rovesciata) e Gervinho (che spara alto da pochi passi) che arrivano i brividi più importanti. Il Milan si scuote solo con un tiro da lontano di Calhanoglu e, all’intervallo, lo 0-0 va più stretto ai ragazzi di Roberto D’Aversa che non ai rossoneri.
 
Nella ripresa i cambi spostano gli equilibri della gara. Castillejo entra e segna il 2-0 su cross di Suso, poi Cutrone segna il 2-0 annullato per un fuorigioco millimetrico di Piatek (LEGGI QUI). Infine Sprocati, entrato nel finale, si guadagna la punizione dal limite che Bruno Alves trasforma regalando al Parma il terzo pareggio nelle ultime 3 gare.

Un punto guadagnato che porta momentaneamente i ducali a +7 dall’Empoli nella corsa salvezza. Un pareggio che, invece, complica la corsa del Milan che deve sperare ora che l’Inter e il Napoli battano Roma e Atalanta per conservare il proprio quarto posto.


DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100° MINUTO