Commenta per primo

Come annunciato dai Boys, sugli spalti del Tardini nell'imminenza dell'anticipo delle 12.30 Parma-Roma è andata in scena la protesta del panino, portato da fuori contro gli orari assurdi del calcio spezzatino. «Ore 12.30: il conto lo pagano sempre i tifosi?», è la scritta dello striscione principale esposto alla curva, insieme a «Tessera del tifoso, calcio spezzatino» e «Biglietti cari e introvabili, repressione e disinformazione». Poi è cominciata la distribuzione dei panini e le scritte sono state sostituite da «Non si canta a bocca piena».

Analoga protesta fu messa in scena dai Boys il 9 gennaio 2000 quando alle 13 si giocò la prima partita all'ora di pranzo dell'era delle pay-tv. Allora in curva campeggiò uno striscione con la scritta «Non ci lasciano nemmeno mangiare in pace».