115
Il Milan ha bisogno di almeno altri due rinforzi. È questa l'idea chiare e limpida che si è fatto il direttore tecnico Leonardo in vista del mercato invernale. Due acquisti o meglio tre oltre al colpo Paquetà già chiuso da tempo col Flamengo e che potrebbe condizionare le mosse future societarie. Sì perchè il Milan dovrà andare incontro a limitazioni e sanzioni che arriveranno da parte della Uefa in materia di Fair Play Finanziario e difficilmente, a meno di cessioni clamorose, il club di via Aldo Rossi potrà completare acquisti ultra-onerosi.

UN MILAN BRASILIANO - Leonardo ha però le idee chiare e se, probabilmente, sarà difficilissimo arrivare ad un colpo di grande valore in mezzo al campo dove i discorsi per Paredes, Ramsey e Rabiot verranno spostati a fine stagione, per quanto riguarda difesa e attacco la linea guida di Leonardo è chiarissima e risponde a due colori ben precisi: il verde e l'oro del suo Brasile.
PATO E RODRIGO CAIO - Gli infortuni in difesa e il cambio modulo in attacco impongono di allargare la rosa con almeno un colpo in entrambi i reparti ed è per questo che il dt ha già individuato due obiettivi principe raggiungibili a cifre contenute. Per la difesa il Corriere dello Sport conferma le nostre indiscrezioni che vogliono Rodrigo Caio come princiaple obiettivo. Classe '93 del San Paolo ha passaporto italiano e Leonardo sta lavorando sulla formula del prestito con diritto di riscatto. Per l'attacco oltre al sogno condizionante di Zlatan Ibrahimovic si fa sempre più strada l'idea di riportare in rossonero Pato. Le richieste del Papero non sono onerose, vuole lasciare la Cina e rappresenterebbe un acquisto anche futuribile dati i 9 anni in meno rispetto allo svedese. Leonardo è sempre più convinto, per un Milan sempre più brasiliano.