32
Il futuro di Ivan Perisic è ancora un’incognita. Se è vero che l’Inter in merito al croato ha le idee molto chiare, è altrettanto vero che il Bayern è alla ricerca di un accordo alternativo a quello raggiunto qualche mese fa con la società nerazzurra. Perché oggi i tedeschi ritengono eccessivi i 20 milioni di euro da sborsare per esercitare il diritto di riscatto del calciatore e per questo motivo vorrebbero ritrattare. Al momento non risultano ancora contatti ufficiali tra i club, ma l’entourage di Perisic è al lavoro per definire e chiarire una situazione che al momento vive una fase di stallo.

LATO INTER - LATO BAYERN - L’esterno croato resterebbe volentieri in Germania e dal Bayern aveva anche ricevuto qualche promessa, ma l’emergenza Coronavirus ha un po’ alterato i piani di tutte le società e per questo motivo saranno necessari nuovi confronti. Il Bayern prova a sondare il terreno con l’Inter mandando messaggi trasversali, segnali che i nerazzurri almeno al momento, non sembrano intenzionati ad accogliere. La pista che condurrebbe a uno sconto non sembra percorribile, tantomeno quella di un nuovo prestito. Il Bayern prende tempo, in Germania sono sicuri del fatto che Perisic non rientri negli schemi di Conte e che alla fine i nerazzurri cederanno. Da Milano, invece, i nerazzurri lasciano filtrare tutt’altro: Se Il Bayern non riscatterà Perisic alle condizioni pattuite, saremo felici di riprendercelo. Conte saprà come impiegarlo. 
PERISIC IN ATTESA - Tra i due club c’è Perisic che, come detto, proseguirebbe volentieri l’esperienza in Germania, seppur senza forzare la mano da una parte o dall’altra. La posizione del calciatore è chiarissima anche all’Inter, ma anche gli accordi economici lo sono stati fin dal principio e per questo motivo i nerazzurri si sentono tranquilli. Si vedrà come andrà a finire questo tira e molla che fa parte del mondo del calcio e degli affari, dove il compratore e il venditore hanno idee spesso diverse.