Commenta per primo
Stefano Pioli, allenatore della Lazio, parla in conferenza stampa alla vigilia del match con il Cagliari: "Siamo all'inizio del percorso, abbiamo lavorato sulla mentalità, il fatto di non essere soddisfatti del risultato è una cosa importante per la consapevolezza dei nostri mezzi Non è il momento di guarda la classifica, ma di spingere sull'acceleratore. Spegnere gli entusiasmi? Non credo di fare il pompiere, i grandi obiettivi si raggiungono attraverso quelli piccoli, cioè le partite singole. Parliamo di piccoli obiettivi non perché gli avversari sono facili da affrontare, ma dobbiamo portare a casa il risultato pieno domenica dopo domenica. Alla fine vedremo".

Sul Cagliari, come si legge su Lalaziosiamonoi.it: "Quando Zeman smetterà avrà lasciato un'impronta importante nel calcio. È sempre stato coerente nel suo lavoro e comportamenti, con una squadra dalla mentalità offensiva. Il Cagliari ha attaccanti pericolosi, ma siamo consapevoli dei nostri mezzi. Anche domani sera avremo le nostre possibilità. Il Cagliari al di là della sconfitta subita sul campo del Verona nelle altre due trasferte ha segnato 4 gol a Milano con l'Inter e 4 a Empoli. Giocano in verticale, in modo profondo e con tanti giocatori".