145
Via dal Manchester United. Paul Pogba ha le idee chiare, chiarissime. E dello stesso avviso, non poteva essere altrimenti, è il suo procuratore, Mino Raiola, che oggi è uscito alla scoperto: "​Tutti conoscono la volontà di Paul, dall'allenatore ai dirigenti, fino al proprietario. Non so se Pogba partirà per per il tour in Australia con la squadra, vediamo giorno dopo giorno. Non è un segreto che voglia andare via, ci stiamo lavorando..." le sue parole al Times. Ma lavorando per chi?

PRESSIONE REAL - Sono due i club che si contendono il futuro del classe '93, campione del mondo con la Francia un'estate fa: il Real Madrid e la Juventus. Zinedine Zidane lo ha richiesto esplicitamente a Florentino Perez: riunioni su riunioni nei giorni scorsi, sempre con lo stesso nome sul tavolo, quello dell'ex Juve. La valutazione è di 150 milioni di euro (dalla Spagna sono convinti che le Merengues siano disposte a mettere sul piatto uno tra Kroos e Bale), il Real sta cercando di sborsare la parte in cash. Ma sistemato il mercato in uscita, con Dani Ceballos, lo stesso Bale, Lucas Vazquez e compagnia con le valigie in mano, Florentino proverà a regalare l'ultimo gioiello a Zizou, il più ambito, il più desiderato. Ma la Juve? 
L'IDEA DELLA JUVE - Mino Raiola e la Juventus hanno parlato tanto questa estate, e tanto dovranno parlare ancora: il rinnovo di Matuidi, quello di Kean, l'affare de Ligt. E sì, anche Paul Pogba: la Juve è stato il primo club a muoversi, ma ora ha messo il tutto in stand-bay per concentrarsi sul centrale dell'Ajax. Ma la porta non è chiusa, anzi: in caso di grande cessione, un tentativo verrà fatto. Ora più Real che Juve, con gli spagnoli pronti all'azione e i bianconeri che monitorano, ma tutto è ancora da scrivere. Solo una cosa è certa: Pogba vuole lasciare il Manchester United. E Raiola, di conseguenza, si muove. 

@AngeTaglieri88