536
Continua l'attesa in casa Juventus riguardo l'infortunio di Pogba; i tempi di recupero del francese restano ancora un mistero. Il consulto previsto per oggi a Lione dal professor Sonnery Cottet-Bertrand, lo stesso che ha operato Zlatan Ibrahimovic, è stato infatti rimandato a settimana prossima. Un ulteriore segnale di una situazione al momento incerta che non riguarda solo la Juventus ma anche la nazionale francese. La lesione del menisco laterale del ginocchio destro infatti, a seconda della scelta che verrà presa, potrebbe anche non permettere a Pogba di partecipare al mondiale in Qatar che inizierà a fine novembre. 

I DUBBI - Non è da escludere comunque che prima del consulto in Francia, programmato per settimana prossima, il giocatore non stia già sentendo altri pareri per capire quale decisione prendere. La prima ipotesi, ovvero quella della saturazione, permetterebbe di risolvere il problema alla radice ma aumenterebbe notevolmente i tempi di recupero, opzione che farebbe saltare il mondiale al centrocampista. La seconda possibilità, quella di un intervento che prevede l'asportazione del frammento di menisco, significherebbe per Paul stare due mesi fuori, giusto in tempo per rientrare al mondiale. L'ultima opzione, quella della terapia conservativa, vorrebbe dire niente operazione ma una gestione - non semplice - del problema. La Juve riflette, Pogba anche ma l'inizio di campionato si avvicina e  per ogni giorno che passa si prolunga l'attesa prima di rivederlo in campo, qualsiasi sia la decisione finale che verrà presa.