26
Torna in campo la Premier League per la 20esima giornata di campionato. Si parte subito forte alle 13.45 con il West Ham che impone un sonoro 2-0 al Liverpool e si porta a soli 3 punti dalla zona Champions League. I Reds, invece, rimangono fermi a quota -5 dal Tottenham quarto.

Alle 16 riparte anche la lotta per la vetta della classifica. L' Arsenal stacca il Leicester (erano appaiate a quota 39) e si porta da solo in testa. Ai Gunners basta un gol di Koscielny per vincere contro il Newcastle, mentre la squadra di Ranieri sbaglia un rigore con Mahrez e non va oltre lo 0-0 contro il Bournemouth, nonostante la superiorità numerica per più di mezz'ora.

Si rialza, dopo una striscia negativa di 5 partite, il Manchester United, che all'Old Trafford contro lo Swansea vince 2-1. A segno Martial e capitan Rooney, che con il suo colpo di tacco salle a 188 gol e diventa il secondo miglior marcatore della storia della Premier League, alle spalle di Alan Shearer. La rete del momentaneo pareggio dei gallesi era stata segnata da Sigurdsson.

Nella metà bassa della classifica, il Norwich batte il Southampton, il Sunderland, uscito sconfitto nelle ultime 5 sfide, vince contro l'Aston Villa e il West Bromwich supera 2-1 lo Stoke City. 

Chiude alle 18:30 Watford - Manchester City. Il Watford va avanti con l'autgol di Kolarov, ma nel finale si sveglia il City: all'85' pareggia Touré con un gran sinistro al volo, tre minuti più tardi Aguero completa il sorpasso.