7
E' la Milano nerazzurra a sorridere al termine del derby Primavera: l'Inter batte il Milan per la seconda volta in questa stagione, nonostante l'assenza del bomber Bonazzoli. Partono meglio i rossoneri, che trovano il vantaggio al 18' da calcio d'angolo con Cutrone, lasciato solo dalla difesa avversaria. La squadra di mister Vecchi però non si scompone e continua a macinare gioco, trascinata da un super Camara: l'attaccante prima colpisce il palo al 28', poi serve Zè Turbo al 34' per il pareggio dell'Inter. La ripresa è combattuta e resta in equilibrio fino al 75': un'altra accelerazione di Camara, Felicioli lo stende in area e per l'arbitro è calcio di rigore; sul dischetto si presenta Rocca, appena entrato in campo, e realizza con freddezza spiazzando Gori. Nel finale è assedio Milan, che sfiora il pari all'ultimo con Vassallo prima del triplice fischio. L'Inter aggancia così i rivali cittadini al primo posto del girone B e può portarsi a +3 con il recupero contro il Cagliari.