Commenta per primo
Il questore di Firenze Francesco Tagliente, intervenuto ospite in studio al programma 'Trentesimo minuto' su Toscana TV, ha parlato di possibili novità in vista del prossimo anno per ciò che riguarda l'ordine pubblico legato alle partite della Fiorentina. 'Mi interessa molto sapere chi ci sarà in futuro sulla panchina della Fiorentina - ha esordito Tagliente, parlando del sempre più probabile cambio di guida tecnica -. Prandelli è stato una risorsa straordinaria per l'ordine pubblico. Non mi meraviglia che si sia interrotto il rapporto, né che sia mancata la chiarezza, in attesa degli eventi che poi si sono sviluppati nell'ultimo periodo. Mi dispiace che vada via da Firenze una persona della serietà e della professionalità di Cesare Prandelli, sempre misurato nelle parole ed attento ad abbassare i toni nelle vicende più delicate'. 'Chi fa comunicazione rischia di creare un caso o contaminare l'ambiente, nel proporre in una certa maniera ai tifosi la notizia dell'esposizione di striscioni, come è avvenuto ieri - ha concluso il questore di Firenze -. Ci vuole serietà nel valutare chi ha fatto gli striscioni ed i loro contenuti. La prossima stagione cercheremo di far sì che lo stadio sia sempre più accessibile ai bambini e alle famiglie. Gli attori che hanno permesso di fare ciò al Franchi sono la tifoseria, la società e gli addetti allo stadio, senza dimenticare il sistema della comunicazione. Avverto il disagio dei tifosi viola che si sentono presi in giro quando vedono che in altre piazze, altre tifoserie non vengono punite per i loro misfatti. Però io applico la legge e sono orgoglioso della correttezza dei supporters della Fiorentina. Ho sempre tutelato le esigenze dei colori viola'.