157
Una notizia che ha scosso, inevitabilmente, tutto il mondo, del calcio e non solo. Leo Messi lascia il Barcellona, lo fa dopo 20 anni da assoluto protagonista in cui si è issato a star del calcio globale, vincendo tutto ciò che c'era da vincere e conquistando sei Palloni d'Oro. Sorpresa e delusione la fanno da padrone sulle prime pagine dei quotidiani spagnoli, in particolar modo quelli catalani. 

GUERRA TOTALE - Sul Mundo Deportivo è il nero a dominare sullo sfondo della scritta: "Vuole andarsene!", mentre Sport rincara la dose: "Guerra totale! L'argentino vuole lasciare il club liberandosi del suo contratto". "È scoppiata la bomba: 'Voglio andarmene dal Barça'" è l'apertura di Marca, mentre As titola: "Addio tramite Burofax". 

I MOTIVI DELL'ADDIO - Sport, inoltre, spiega i cinque principali motivi che hanno convinto la Pulce a salutare la Catalogna. In primo piano c'è il mancato feeling con la dirigenza attuale, a partire dal presidente Bartomeu. Ma non solo: tra le ragioni che hanno allontanato Leo dai blaugrana c'è anche l'addio di Valverde e la scelta di Quique Setién, poi esonerato dopo pochi mesi, oltre al disaccordo totale con la gestione sportiva e la pianificazione dell'ultimo mercato, compreso il mancato ritorno di Neymar e la spesa folle per Antoine Griezmann. A pesare, inoltre, sono stati gli ultimi episodi: l'8-2 subito in Champions e l'atteggiamento del neo-tecnico Ronald Koeman, che ha escluso parte della rosa - in particolar modo l'amico Suarez - dai piani tramite una semplice telefonata. Infine, Messi non vede un progetto vincente all'orizzonte. 

SOCIAL - Si infiamma, intanto, il dilemma mercato. E un indizio potrebbe arrivare da Instagram, dove fa rumore quel follow lasciato in passato dall'argentino a Chelsea e soprattutto Manchester City, tra tre i club (insieme a Inter e Psg) che seguono da vicino la vicenda. Depistaggio o segnale reale? Il mondo intero osserva.