61
Il consumo di marijuana a uso ricreativo sarà legale anche a New York. I legislatori hanno ufficialmente raggiunto l’accordo e il governatore Andrew Cuomo ha firmato il provvedimento, che così diventa legge, che legalizza la marijuana a uso ricreativo nello Stato di New York. 

L’accordo prevede la vendita di marijuana agli adulti al di sopra dei 21 anni e concede la possibilità di far crescere in casa propria le piante di cannabis per utilizzo personale. 

New York si somma così agli altri 14 Stati americani e al Distretto di Columbia in cui era già consentito l’uso della marijuana. “Per troppo tempo, il divieto della cannabis ha preso di mira in modo sproporzionato la comunità di colore con pesanti pene detentive. Questa legge storica rende giustizia alle comunità a lungo emarginate e abbraccia una nuova industria che farà crescere l’economia”, ha dichiarato il governatore Cuomo. 
Secondo l’ufficio governativo, infatti, la legge darà una nuova spinta all’economia e potrebbe portare nelle casse dello Stato fino a 350 miliardi annuali di nuove entrate fiscali e creare migliaia di posti di lavoro. Lo Stato prevede di tassare le vendite al 9%. 

Inoltre, la legge stabilisce il nuovo limite per il possesso personale di marijuana a 85 grammi. Lo Stato di New York annullerà in automatico le condanne agli individui condannati per reati legati alla marijuana. 

Il provvedimento è stato approvato dal Senato con 40 voti a favore e 23 contrari, il Parlamento lo aveva invece approvato con 94 voti favorevoli e 56 contrari.