Commenta per primo
"Priorità alla Roma". Claudio Ranieri si toglie dalla corsa alla panchina dell'Italia. Il tecnico giallorosso ha dichiarato a margine della presentazione della partita del cuore: "Sono molto contento per Prandelli, che merita di allenare gli Azzurri. Lavorare in nazionale è molto diverso rispetto alle squadre di club, ma sono convinto che farà bene. Io non sono mai stato contattato dalla Federcalcio. Mi fa piacere che in tanti abbiano pensato al mio nome, ma per me il progetto Roma è al primo posto. Abbandonare questa società sarebbe stato un pò come tradirla". "La Sensi? Io la sento tutti i giorni - aggiunge Ranieri -, non ho bisogno di incontrarmi con lei perché abbiamo un rapporto molto stretto. Adesso dobbiamo cercare di migliorare la squadra e correggere alcuni errori che abbiamo commesso. Sul mercato cerchiamo giocatori che mettano in campo cuore e grinta, questo è il messaggio che abbiamo rivolto in questa stagione ai tifosi e, visto che è stato molto apprezzato, su cui vogliamo insistere".