2
L'attaccante del Sassuolo e della Nazionale Giacomo Raspadori ha rilasciato un'intervista al canale Youtube della Serie A: "Il ricordo di Milan-Sassuolo è un ricordo magico, quasi difficile da sognare perché fai fatica a sognare di entrare a San Siro a 21 anni e segnare una doppietta è qualcosa di assurdo. L'esultanza a tuffo da pinguino? Non l'avevo mai fatta ma, quando vedi un campo così bello e bagnato, dici: non posso non farlo".

Sulla rete alla Juve: "Giocare e segnare alla Juventus che domina da anni in Italia è qualcosa di incredibile. Buffon? Quando sei bambino lo guardi tra i pali, poi torni a casa la sera e rivedendo gli highlights dici 'cavolo, ho fatto gol a Buffon".

Sulla Nazionale: "Io ero concentrato sul finire bene col Sassuolo, poi dal nulla mi sono ritrovato tra i convocati all'Europeo. E' successo tutto così in fretta... Una stagione in cui avevo giocato poco inizialmente a ritrovarsi a fare un finale di stagione facendo gol a Milan e Juve e ad andare in Nazionale: ancora devo rendermi conto di quello che è successo".