Calciomercato.com

  • Retroscena Milan: Cardinale scontento di Pioli da dicembre. Anche Ibrahimovic ha deciso: sarà esonerato

    Retroscena Milan: Cardinale scontento di Pioli da dicembre. Anche Ibrahimovic ha deciso: sarà esonerato

    • FZ e DL
    Stefano Pioli lascerà il Milan al termine della stagione. La decisione è stata presa, l'allenatore rossonero sarà esonerato, nonostante un contratto in scadenza il 30 giugno 2025. La sconfitta nei quarti di finale di Europa League è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, il ciclo è finito, dal primo luglio 2024 il Milan avrà un nuovo allenatore. Gerry Cardinale, patron di RedBird e proprietario del Milan, è furioso per la prova insipida della sua squadra all'Olimpico. Ha acquistato il Milan per riportarlo ai fasti del passato, trova inaccettabile che dopo gli investimenti fatti la sua squadra sia tagliata fuori da tutti gli obiettivi, con oltre un mese di stagione ancora da giocare.

    A pagare sarà Pioli, con il quale il rapporto si è incrinato da tempo. Già a dicembre, prima di Natale, Cardinale aveva scritto al mondo Milan, lamentandosi dei risultati (“Come tutti voi, non sono soddisfatto della nostra attuale posizione in Serie A o della Champions League"), un Milan fuori ai giorni di Champions, out ai quarti di Coppa Italia ed Europa League e a -14 dall'Inter capolista, nell'anno della seconda stella è una macchia che può essere pulita solo con il cambio di allenatore. E neanche una vittoria nel derby potrebbe far cambiare idea.

    In queste settimane i buoni risultati e il pressing di una parte del club, con Furlani in testa, hanno permesso a Pioli di restare al suo posto, il naufragio di Roma ha portato a un finale che sembrava scritto da mesi. Ibrahimovic, che nell'ultimo periodo non è andato oltre qualche dichiarazione di rito, ora spinge per cambiare, la decisione finale verrà presa insieme a Scaroni, Furlani e Moncada, ma lo svedese non è disposto a tornare indietro. Non a caso sta già lavorando sul sostituto.

    Per la panchina, a oggi non è calda la pista che porta ad Antonio Conte, che non vede l'ora di tornare ad allenare e strizza l'occhio a rossoneri. Come raccontato da Calciomercato.com, prende quota la pista estera, dopo aver sondato Motta che però ha un accordo di massima con Giuntoli per la Juve. Confermati i contatti con Julen Lopetegui, così come quelli per Fonseca, ex Roma e attuale guida del Lille (QUI TUTTI I DETTAGLI). 

    Altre Notizie