69
La scorsa settimana è stata quella dell'attacco. Mauro Icardi e Wanda Nara hanno preso parola - attraverso i social network - sulla questione del rinnovo del contratto dell'attaccante con l'Inter. "Il rinnovo arriverà quando l'Inter mi presenterà un'offerta corretta e concreta", il post su Instagram del capitano nerazzurro che ha spaventato qualche tifoso e rimesso la situazione in mano al club.

DOPPIA VOLONTÀ - Prese di posizione forti, che nelle intenzioni di Maurito non devono però portare a una rottura con la società. La volontà del bomber argentino è quella di restare all'Inter e a Milano, dove lui e la sua famiglia si trovano benissimo, così come quella del club del presidente Zhang è mantenere Mauro in rosa e prolungare il contratto in scadenza 2021, riconoscendogli anche un aumento dell'attuale ingaggio da sei milioni di euro (bonus compresi).

INCONTRO S

Ì

, MA... - Nell'incontro che Beppe Marotta e Piero Ausilio avranno con Wanda Nara bisognerà cercare l'accordo sullo stipendio del giocatore, dopo la prima proposta da 6 milioni più bonus rifiutata qualche mese fa. E, soprattutto, sulla clausola rescissoria da 110 milioni attualmente presente nel contratto dell'argentino, che il club vorrebbe togliere e Wanda alzare. Nei giorni scorsi sembrava che la data giusta per il faccia a faccia potesse essere martedì, ma per il momento le parti non si sono ancora date appuntamento. Probabile che il primo summit avvenga nei prossimi giorni, la volontà comune è chiara. Serve però ritrovarsi e sedersi attorno a un tavolo, per chiarire gli aspetti che in queste settimane hanno reso pubblica una trattativa che l'Inter voleva tenere privata.