94
Che sta succedendo ad Alessandro Florenzi? Quello che ormai sembra l'ex capitano della Roma non sta trovando più il campo e anche nella sconfitta con il Borussia Monchengladbach é rimasto seduto in panchina. Il colloquio avuto con Paulo Fonseca non ha cambiato la sua situazione e, per questo, l'ipotesi di un addio già a gennaio si fa concreta con un club, l'Inter, pronto ad approfittarne.

AI MARGINI -
Dagli inizi di ottobre a oggi Florenzi é stato impiegato da titolare soltanto una volta, contro la Sampdoria, e poi ha visto il campo, da subentrante, per altri soli 21 minuti. Il confronto chiesto e ottenuto da Fonseca prima della trasferta tedesca non ha dato i frutti sperati e, sebbene la sua chance possa arrivare già nella prossima partita, il terzino sta iniziando a guardarsi attorno in vista del mercato invernale.

L'INTER CI PROVA - Sì perché Florenzi vuole giocare e nell'anno dell'Europeo che partirà in casa non vuole perdere il treno azzurro. Per questo c'è un club che sta guardando attentamente l'evolversi della situazione ed è l'Inter con Antonio Conte che lo conosce bene fin dai tempi della Nazionale e sa quanto potrebbe essere utile nel suo 3-5-2 in cui avrebbe meno sofferenze difensive rispetto alla difesa a 4 giallorossa.

SCAMBIO? - Trattare un acquisto a titolo definitivo non sarà facile, soprattutto dopo le difficoltà estive nell'ottenere Dzeko e Kolarov, ma rispetto a luglio c'è la possibilità di imbastire uno scambio che, questa volta sì, possa generare benefici nei bilanci di entrambi i club. Obiettivo plusvalenza, con i nerazzurri che potrebbero giocarsi la carta Matias Vecino, non centrale nei piani di Conte che sta spingendo per l'acquisto di Vidal, e che colmerebbe un gap numerico nella rosa di Fonseca. La carta vincente? L'agente dei due giocatori è lo stesso è potrebbe agevolare l'affare.