Commenta per primo
Paulo Fonseca, allenatore della Roma, parla in conferenza stampa, alla vigilia della sfida contro il Milan, in programma domani sera a San Siro: “Il Milan è in un grande momento, con un grande allenatore. Anche noi siamo in un buon momento, siamo motivati e fiduciosi. Domani sarà una partita tatticamente interessante. E la Roma vuole dimostrare sul campo che è una grande squadra. Domani giocherà Mirante, poi deciderò partita dopo partita. Per domani ho scelto. Ma poi sceglier partita dopo partita”. 

SU IBRA E DZEKO - “Sono due giocatori importantissimi, Dzeko per la Roma e Ibra per il Milan. Non voglio fare paragoni, non lavoro tutti i giorni con Ibra, posso parlare di Dzeko, di quanto è importante per noi. Giocano nella stessa posizione con caratteristiche simili, ma per me quello che è importante è Dzeko, sta bene ed è motivato, domani sarà importante. Non lavoro tutti i giorni con Ibra, ma è un grande professionista altrimenti non giocherebbe così a questa età. Questa partita non è contro Ibra, ma contro il Milan. Non preparo una partita pensando ad un solo giocatore. Abbiamo lavorato questa settimana pensando alla qualità di tutta la squadra”. 
SU SMALLING - “Sta bene ma non è pronto per questa partita con il Milan. Credo che sia possibile che torni per l’Europa League”. 

SULLO SCUDETTO - “Per me abbiamo due candidati, Juve ed Inter. E poi ci sono altre squadre che possono fare un bel campionato. Ma questo che è successo nelle prime partite è una dimostrazione di equilibrio del campionato. Giocare con il primo o l’ultimo è sempre difficile. Play-off? Credo che possiamo finire così, ogni squadra sta lavorando in modo responsabile. Sono preoccupato della situazione in generale. Dobbiamo rispettare tutte le norme, è un momento difficile, dobbiamo dimostrare buon senso”.