98
Un futuro in bilico. La pesante sconfitta nel derby contro la Lazio ha lasciato il segno in casa Roma, ​con i Friedkin che non l'hanno presa bene. Sul banco degli imputati Paulo Fonseca, il principale responsabile della disfatta in una delle partite più sentite dell'anno. Secondo quanto scrive il Corriere dello Sport alcuni dei più stretti collaboratori della proprietà americana temono che con l'allenatore portoghese non si possa portare avanti un progetto vincente. L'obiettivo è conquistare un trofeo entro i prossimi tre anni, per questo motivo non è da escludere una rivoluzione a fine stagione, che potrebbe coinvolgere il tecnico nato in Mozambico.

NON PUO' SBAGLIARE - La stagione è ancora lunga, gli obiettivi da raggiungere ancora alla portata, ma Fonseca, di fatto naviga a vista. Il cambio in corsa al momento non è preventivato, anche per un discorso economico (guadagna 2,5 più bonus) ma dovrà convincere i Friedkin e il suo staff che è l'uomo giusto per guidare la Roma verso traguardi ambiziosi. La sua conferma - infatti - non è garantita nemmeno con la qualificazione alla prossima Champions League.