133
E se lo chiamassimo Toyota Stadium? L'idea circola sulla rotta fra l'Eur e il Texas, dove il gruppo Friedkin è il principale importatore Toyota al mondo. Un'idea, racconta oggi il Corriere dello Sport, alimentata anche dall'accelerazione politica su Tor di Valle. La sponsorizzazione che dà il nome allo stadio, sull'esempio di quanto accade in Europa e, in Italia, alla Juventus, sarebbe una preziosa fonte di ricavi per la Roma. 

Per quanto riguarda la costruzione del nuovo stadio di proprietà, quello che non è riuscito a Pallotta potrebbe invece accadere alla nuova proprietà. In questo senso, a 8 anni dall'apertura del plico, arrivano notizie incoraggianti dal comune di Roma. Ieri il Campidoglio ha diramato un comunicato stampa nel quale si legge che "la Giunta capitolina ha approvato le due delibere necessarie e propedeutiche all'approvazione del documento finale relativo al progetto del nuovo stadio a Tor di Valle". A fine mese, tutta la documentazione passerà all'esame delle commissioni e del Municipio IX, prima del voto finale dell'Assemblea. E i tifosi sognano il Toyota Stadium!