71
Stop agli extracomunitari per il mercato. Non è un odioso slogan sovranista in questo caso ma ciò che avverrà alla Roma in caso di tesseramento di Maitland-Lines. Con l’arrivo dell’esterno inglese, infatti, si esauriscono gli slot di tesseramento per i giocatori non comunitari in una stagione. L’altro è stato Tammy Abraham in estate. Effetti della Brexit che si ripercuotono pure sul mercato romanista che dovrebbe così abbandonare le piste di Premier che portavano a Loftus-Cheek e Winks. Non ad Allan (in teoria) perché ha passaporto portoghese.
KAMARA IN POLE -  Ma l’identikit risponde ad altri profili. Messo in secondo piano l’austriaco Grillitsch dell’Hoffenheim ora in pole c’è il nome di Boubacar Kamara, classe ’99 del Marsiglia con il contratto in scadenza il 30 giugno proprio come Grillitsch. L’operazione sarebbe facilitata dal canale preferenziale che si è creato la scorsa estate col club francese, che a fine stagione dovrà riscattare Cengiz Under e Pau Lopez. E che recentemente aveva chiesto informazioni su Diawara. Con uno sconto sui riscatti si potrebbe arrivare già a gennaio sul giovane francese che è pure nel mirino del Milan. La valutazione di Kamara, però, resta sui 18-20 milioni nonostante la scadenza di contratto. Al momento troppi per le casse romaniste a meno di una cessione o di uno sforzo in più da parte dei Friedkin. Tiago Pinto sta trattando coi dirigenti del Marsiglia. Più a buon mercato sarebbe l’affare Vecino per il quale però non è stata ancora intavolata una trattativa con l’Inter.