2
"Basta, da 3-1 Roma a 4-3 Juventus io non tiferò più calcio" Con questo testo scritto a penna su un pezzo di carta, il picolo Samuele tifoso della Roma ha voluto esternare tutta la sua amarezza. "Promette" inoltre di non seguire più il calcio e di preferirgli il basket, con tanto di ufficialità nell'ultima esclamazione. Il momento nero della Roma, si ripercuote inevitabilmente anche nei piccoli tifosi, che tendono a disinnamorarsi davanti a questi risultati che per come arrivano, sono davvero contro ogni logica. Un messaggio simile ma che allo stesso tempo fa contrasto con Filippo, il piccolo tifoso nerazzurro che nel febbraio 2012 chiedeva all'Inter di vincere, altrimenti a scuola lo avrebbero preso in giro. 
ROSELLA SENSI - Lo sfogo del romanista Samuele ha intenerito l'ex presidente Rosella Sensi che ha ha ricondiviso il post del giovane tifoso ed ha aggiunto  su Instagram le seguenti parole: "Ho letto sui social la lettera di questo piccolo tifoso. E quando i bambini parlano (o scrivono) lo fanno sempre con il cuore. Mi sono commossa, perché l’ho immaginato felice dopo il gol di Pellegrini. E poi derubato di quell’emozione. Il volto dei bambini dopo le vittorie della Roma è quello che abbiamo avuto tutti noi, è quello che ho visto centinaia di volte fuori Trigoria o allo stadio. E che mi porto sempre dentro. Mi dispiace tanto per il piccolo Samuele, ma spero che non rinunci mai a tifare la sua squadra e che un giorno, non troppo lontano, torni a sognare e magari festeggiare qualcosa di importante. Un tifoso della Roma, come diceva il mio papà, rimane sempre una persona unica e speciale. È vero: a volte sostenerla rende tristi e arrabbiati. Ma ci fa sentire sempre i migliori