Commenta per primo

Non c’è pace a Trigoria: oltre alla dolorosa sconfitta nel derby e alla classifica traballante, c’è da affrontare l’ennesima papera di un portiere giallorosso. Mister Zeman, proprio per la sfida con la Lazio,  ha lanciato Mauro Goicoechea, portiere uruguaiano che già voleva portare a Pescara lo scorso anno.

La fiducia del profeta boemo non è stata ripagata e al 35’ minuto del derby capitolino il giovane estremo difensore ha regalato il gol del pari a Candreva. Per analizzare il gesto tecnico di Goicoechea la redazione di calciomercato.com ha contattato Claudio Rapacioli, presidente di Apport, l'associazione dei preparatori dei portieri: “Balza chiaramente all’occhio come spesso i portieri commettano errori a causa di lacune tecniche: Candreva calcia in modo abbastanza violento dai 25 metri, ma dritto per dritto. Le immagini da dietro la porta testimoniano come la palla non abbia poi subito traiettorie stranissime e quindi le scusanti a favore del portiere giallorosso vengono meno. Preoccupato per il pallone reso viscido dalla pioggia, Goicoechea decide di non bloccare la sfera ma di cercare una respinta a pugni uniti, ma mette il destro più avanti del sinistro e la sfera termina beffarda in rete”.

 

Il giudizio sul portiere uruguayano non migliora analizzando il raddoppio di Klose: “Si sposta male e soprattutto sul primo controllo dell’attaccante biancoazzurro si arresta con una postura maldestra e poco equilibrata che ne compromette il tentativo di parata sulla conclusione del tedesco”.

 

Nell’ultima marcatura laziale, quella firmata da Mauri, per mister Rapacioli il comportamento di Goicoecea è comunque censurabile: “Piris, al posto di lasciar sfilare il lancio lungo dei laziali, la colpisce di testa al limite dell’area e la indirizza sui piedi di Mauri che controlla e non ha nessun problema a insaccare. In questa situazione il portiere avrebbe dovuto ordinare al difensore di lasciare la palla. Se questa comunicazione non c’è stata il numero 1 giallorosso ha parzialmente contribuito anche al terzo gol dei biancocelesti.”