100
Sarà un'estate di rivoluzione per la Roma, soprattutto a centrocampo. Dopo la conquista della Conference League, i giallorossi preparano le mosse per rinforzare la rosa a disposizione di Mourinho e in mezzo al campo si profila un via vai di primo livello. L'unico certo di restare, d'altronde, è Bryan Cristante: i dubbi delle scorse settimane si sono diradati, mentre il giocatore prende tempo ("Futuro? Vedremo dopo la Nazionale") proseguono i contatti tra le parti e il rinnovo è sempre più vicino. Certa la presenza del capitano Lorenzo Pellegrini, anche se in posizione più avanzata. Con loro si ragiona sulle situazioni dei giovani Edoardo Bove e Filippo Tripi. Ma il resto è un rebus.

DA OLIVEIRA A VERETOUT: QUANTI ADDII - Certa la partenza di Henrikh Mkhitaryan, che ha rifiutato la proposta di rinnovo presentata dalla Roma ed è destinato a vestire la maglia dell'Inter. Sempre più lontano dalla capitale anche Sergio Oliveira. Mourinho ha confermato le sensazioni delle ultime settimane, la società giallorossa non ha alcuna intenzione di versare al Porto i 13 milioni di euro pattuiti per il diritto di riscatto: rinnovo del prestito o forte sconto portando la cifra a 7-8 milioni, queste le condizioni della Roma alle quali, tuttavia, i Dragoes non intendono sottostare; intanto per Sergio Oliveira si fanno avanti altre pretendenti come il Valencia di Gattuso, che già voleva il centrocampista con sé a Firenze (proprio il mancato acquisto fu uno dei motivi della brusca rottura). Al passo d'addio anche Jordan Veretout, sul quale è forte il pressing del Marsiglia, si cercano acquirenti anche per Amadou Diawara.
LA LISTA DI MOU - Tante uscite in cantiere, ma la Roma si muove anche per garantire a Mourinho sostituti di livello e se Isco e Gotze sono le suggestioni più intriganti per compensare la partenza di Mkhitaryan, ben più decisi sono i movimenti per quanto riguarda il regista e le mezzali. Nella prima categoria rientra Leandro Paredes, grande ex tornato in orbita negli ultimi giorni e più che una semplice idea per i giallorossi: l'argentino piace e non poco a Mourinho, che già aveva provato a prelevarlo al Tottenham, il problema resta l'ingaggio da 7 milioni percepito al PSG. Nelle ultime ore a Trigoria è circolato il nome di Ruben Neves ed è una candidatura che ha trovato conferme: la Roma vuole un grande nome a centrocampo, un colpo 'alla Abraham', e il portoghese del Wolverhampton convince, più di Douglas Luiz dell'Aston Villa. Non solo all'estero, Tiago Pinto studia anche il mercato italiano: Davide Frattesi resta in orbita, recentemente è stato effettuato anche un sondaggio per Jean-Victor Makengo dell'Udinese. Lavori in corso: la nuova Roma prepara una rivoluzione in mezzo al campo.