10
Pavel Paska a iSport.cz tuona contro le voci che rivorrebbero Schick alla Roma. Il procuratore del ceco ha smentito con forza il fatto che il Lipsia non abbia i soldi per il riscatto: “E’ un gioco, una tattica – dice l’agente -. Non è assolutamente vero che il Lipsia non ha i soldi. I club tedeschi economicamente sono i più sani in Europa. Dalle altre parti sta andando tutto a pezzi, ad eccezione della Premier League. Quello dei soldi non è affatto un argomento. In Italia hanno scritto che Patrik può tornare e che non vedono l’ora di riabbracciarlo, ma il Lipsia ha un’opzione unilaterale per riscattarlo. Penso sia davvero una tattica di negoziazione. E’ un affare grosso, vedremo. Quando vendi qualcosa e chiedi dei soldi, a volte devi abbassare il prezzo. Siamo tranquilli. Il Lipsia è la destinazione ideale per Patrik”.

CIFRE - Nei giorni scorsi è rimbalzata con forza la notizia che il Lipsia fosse costretto a rinunciare a Schick a causa della crisi per il coronavirus. Se i tedeschi vorranno trattenere l’attaccante, al termine della stagione i tedeschi dovranno versare ai giallorossi 28 milioni(29 in caso di qualificazione in Champions) in aggiunta ai 3,5 già pagati per il prestito.