Passaporti ritirati, nei giorni scorsi, a Ronaldinho e al fratello Roberto Assis Moreira a causa di debiti con lo stato. L'ex fuoriclasse del Milan deve pagare 2 milioni di euro per la costruzione di una piattaforma di pesca sulle rive del fiume Guaiba. Queste le parole del loro avvocato, Sergio Queiroz: "Questa è un misura illegale che viola i diritti costituzionali". 

SEI EURO IN BANCA - Ma la vera notizia la rivela UOL: per riprendersi i soldi della multa, il fisco brasiliano è intervenuto sui conti bancari brasiliani di Ronaldinho, nei quali ci sono 24,63 reales, poco meno di 6 euro! Cifra ovviamente insufficiente. Ronaldinho è ambasciatore del Barcellona, nonché testimonial Nike, la quale ha rilanciato le scarpe R10 in suo onore.