316
Cristiano Ronaldo è deluso dalla Juventus. Quando è arrivato, nel 2018, aveva trovato una squadra ricca di campioni all'apice della loro carriera e reduce da due finali di Champions (perse, ma raggiunte) nei quattro anni precedenti. Oltre al considerevole ingaggio che gli veniva garantito (31 milioni a stagione), secondo le ambizioni di CR7 la Juve era il club giusto, dopo il Real Madrid, per provare a restare ai vertici in Europa, sperimentando al contempo un'esperienza in un nuovo campionato. Tre anni dopo, molte di quelle ambizioni sono state vanificate. Perché se è vero che la Juve ha vinto tanto in Italia anche con Ronaldo (due scudetti, due Supercoppe), e se è vero che dopo nove titoli di fila può essere anche fisiologico un eventuale anno senza la vittoria del tricolore, è l'andamento dei bianconeri in Europa ad aver deluso il campione portoghese, che, come riferiscono i rumors sempre più insistenti provenienti dalla Spagna, avrebbe dato mandato al suo agente Jorge Mendes di trovargli una nuova squadra per il 2021-22, nonostante il contratto in scadenza con i bianconeri a giugno 2022. In particolare, sono tre i motivi della delusione di Ronaldo...

CONTINUA A LEGGERE: RONALDO DELUSO DALLA JUVE PER TRE MOTIVI