Calciomercato.com

  • Salernitana, le pagelle di CM: Dia fa doppia cifra, Gyomber granitico

    Salernitana, le pagelle di CM: Dia fa doppia cifra, Gyomber granitico

    • Oreste Tretola
    Salernitana-Bologna 2-2

    Ochoa 5: il colpo di testa di Ferguson tocca terra e prende velocità diventando imprendibile. Non sicurissimo nelle uscite. Troppo inchiodato anche sul 2-2 di Lykogiannis.

    Daniliuc 6: Kyriakopoulos lo mette in difficoltà. Prova ad impostare, ma difetta in precisione. Bravo a lasciare la conclusione a Dia sul raddoppio.

    Gyomber 7: è in formato nazionale. Monumentale l’intervento su Moro al 22’, già pronto a trafiggere Ochoa. Attentissimo anche su Barrow poco dopo. Deve rincorrere il gambiano che si muove tanto.

    (dall’87 Fazio sv)

    Pirola 6,5: un gol che premia la continuità di prestazioni delle ultime partite. Stacco perfetto. Nota di demerito in difesa perché perde Ferguson sul pari. Gioca semplice.

    Mazzocchi 6: comincia a giri altissimi. Gioco di prestigio su Cambiaso, sfiora il raddoppio con un pallonetto all’11’. Il cross dell'1-1 nasce dalla sua fascia. Esce per infortunio.

    (dal 68’ Sambia 6: entra bene e ci mette corsa e caparbietà, sfiora il gol)

    Coulibaly 5,5: solita sostanza in mezzo al campo. Ruba palloni e riparte. All’inizio ci mette anche qualità, poi si abbassa.

    Bohinen 5,5: soffre un pochino i ritmi del match ma se la cava di mestiere. Sousa lo toglie.

    (dal 55’ Piatek 5,5: impatta bene con una conclusione, un colpo di testa bloccato da Skorupski e un assist a Dia. Non marca però Lykogiannis che gli salta davanti)

    Bradaric 5,5: sale poco a sinistra, rischia un incrocio pericoloso in area con Aebischer. Soffre Posch. Nel secondo tempo è più attento.

    Candreva 6,5: festeggia il premio di MVP di febbraio con l’assist a Pirola. Si allarga tanto. Anche quando i suoi sono sotto nel punteggio prova ad inventare. Lega il gioco e ci mette esperienza. Esce applaudito.

    (dall’88’ Botheim sv)

    Kastanos 5: non trova la giusta posizione sulla trequarti perché Schouten lo pedina. Combina poco.

    (dal 55’ Vilhena 6: mette ordine e qualità nel centrocampo. Da un suo scippo nasce l'angolo del secondo gol. Col passare dei minuti fa fatica nella doppia fase e perde qualche pallone di troppo)

    Dia 7: si costruisce da solo una conclusione, dà una mano anche in difesa. Si muove tanto e non dà punti di riferimento, lo svantaggio è che sta lontano dall’area di rigore. Soumaoro lo limita tanto. Fa le prove del gol al 63’ e lo trova un minuto dopo in una mischia in area.

    All. Sousa 6: conferma l'undici visto col Milan. i suoi iniziano bene, giocano nello stretto ed eludono la pressione ma pagano due volte le disattenzioni difensive. Dopo il pareggio la squadra rischia di subire ripartenze. Lui prova a cambiare uomini e modulo. La squadra lo segue. I granata soffrono ad inizio ripresa e passano, paradossalmente, nel momento più complicato ma beccano (di nuovo) subito il pari. Nel finale giocano solo i rossoblu. Un pari prezioso contro una squadra forte. E alla ripresa c’è il match point salvezza.

    Altre Notizie